Venerdì, 25 Apr 2014
Tu sei qui: Home
Verbale G.O.P. N.3 FSE 2013

Leggi tutto...

 
AUGURI DI BUONA PASQUA

Egregi Signori, Gentili Signore, Cortesi Allievi e Allieve,

riprese le mie funzioni di dirigente scolastico dopo un lungo periodo di assenza, dovuta com’è noto a motivi di salute, mi corre l’obbligo di ringraziare quanti, allievi e personale, hanno portato avanti il cammino di questo Isiss con vera abnegazione, riuscendo a dare senso e significato alle diverse attività programmate in uno spirito di sinergica collaborazione.

Aver ricevuto dalle iscrizioni preziosi consensi, superando il numero di iscritti del passato anno scolastico, e attestando l’Isiss in pole position tra le scuole casertane, è merito di tutti quelli che hanno operato trasmettendo sapientemente fiducia ma anche attenzione alle diverse risorse di cui dispone questa Scuola, ricca di vecchi e nuovi laboratori che diventano opifici di elevato spessore tecnico e professionale.

Nel mentre gli Allievi e le Allieve, egregiamente supportati dalle Famiglie, e al di là di ogni valutazione, hanno potuto e stanno ancora costruendo nuove esperienze scolastiche con l’espletamento dei percorsi socio-culturali di insegnamento e apprendimento, dell’attuazione dei progetti del Pof, in particolare i PON del FSE, con le visite al Parlamento Europeo di Bruxelles e a Barcellona in Spagna, con le attività dell’IeFP in tirocini e stage di alto livello, che hanno consolidato i rapporti con Enti ed Istituzioni nazionali ed internazionali, oltre che della nostra Terra di Lavoro, tutto il Personale dell’Isiss, nessuno escluso, ha fatto conseguire eccellenti risultati nello sport, il titolo regionale di corsa campestre, e primeggiato in concorsi di settore quali l’enogastronomia e la sala bar, senza dimenticare che l’intera comunità è stata chiamata a testimoniare impegno e solidarietà in situazioni di disagio e di svantaggio e altro ancora.

E se tutto questo mi riempie di intima e serena soddisfazione, sento forte un sentimento di immensa gratitudine verso coloro che hanno partecipato alle mie personali vicissitudini, testimoniate tra l’altro con la magnifica preghiera del precetto pasquale di lunedì 14 aprile.

Seppure sia oneroso delineare nuovi percorsi utili allo sviluppo di questa comunità scolastica all’interno di edifici che non offrono le dovute garanzie di serena operosità, occorre perseverare nei valori e nei principi della trasmissione della cultura e dell’istruzione, oltre che della civile convivenza e dell’umana solidarietà.

Pertanto, con questa mia intendo ringraziare indistintamente tutto coloro che si sono adoperati per questo Isiss e per il suo dirigente scolastico, formulando ad ognuno i più vivi e sinceri Auguri di una Santa e Serena Pasqua, ricca di pace e di gioia.

Ignazio Del Vecchio

Vairano Patenora, 15 aprile 2014



 
Aggiudicazione provvisoria gara B4 A FESR 06 POR CAMPANIA 2012-2013

Leggi tutto...

 
Aggiudicazione provvisoria gara LIM mobile e pc in classe

Leggi tutto...

 
Certificazione del casellario giudiziario. Richiesta di autocertificazione al personale supplente annuale e temporaneo.

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.68 del 22 marzo scorso il decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 39, che sarà in vigore dal 6 aprile.

Il provvedimento dà attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio dell’UE del 13 dicembre 2011 n. 93, relativa alla lotta contro l’abuso e lo sfruttamento sessuale dei minori e la pornografia minorile.

In base al suddetto provvedimento il soggetto che intenda impiegare al lavoro una persona per lo svolgimento di attività professionali o attività volontarie organizzate che comportino contatti diretti e regolari con minori deve richiederne il certificato penale del casellario giudiziale, al fine di verificare l’esistenza di condanne per i reati di prostituzione minorile, pornografia minorile, pornografia virtuale, turismo sessuale e adescamento di minorenni, ovvero l’irrogazione di sanzioni interdittive all’esercizio di attività che comportino contatti diretti e regolari con minori.

Come riportato da varie testate sindacali, il MIUR chiarisce che: “L’obbligo di tale adempimento sorge soltanto ove il soggetto che intenda avvalersi dell’opera di terzi – soggetto che può anche essere individuato in un ente o in un’associazione che svolga attività di volontariato, seppure in forma organizzata e non occasionale e sporadica  – si appresti alla stipula di un obbligo. Non sorge, invece, ove si avvalga di forme di collaborazione che non si strutturino all’interno di un definito rapporto di lavoro”.

In altre parole, catechisti, volontari che operano presso associazioni, organizzazioni scout e società sportive non sono soggetti al ‘controllo’ previsto dal decreto del 4 marzo.

Altra precisazione determinante, che arriva dal MIUR, riguarda la non retroattività della disposizione: l’obbligo del certificato riguarda dunque solo i nuovi assunti e non il personale già dipendente.

Quanto ai tempi ed alle modalità di presentazione dei certificati del casellario giudiziale, il ministero ha precisato che “saranno rilasciati entro qualche giorno dalla richiesta”, che a fare la richiesta possono essere i lavoratori interessati, i loro datori di lavoro su delega del dipendente e che i moduli per la domanda sono disponibili sul sito del ministero. In attesa del documento, i datori di lavoro potranno accettare un’autocertificazione sostitutiva in cui il lavoratore dichiara di non essere stato condannato per i reati contro i minori.

Alla luce di quanto premesso, si precisa che questo Ufficio è tenuto a chiedere tale certificazione ai supplenti annuali e temporanei che, per quanto riguarda la documentazione di rito, hanno l’obbligo di produrre i documenti già con il primo rapporto di impiego stipulato dopo l’aggiornamento periodico delle graduatorie in base alle quali sono nominati.

In sostanza, il personale in ruolo non è tenuto a produrre tale certificato perché viene richiesto dal ministero dell’Istruzione al momento dell’assunzione, ma si dovrà chiedere di rinnovare i certificati tutte le volte che vengono aggiornate le graduatorie dei supplenti.

Vale lo stesso discorso per gli Ata, gli ausiliari tecnici e amministrativi, tra cui i collaboratori scolastici, che vengono assunti a tempo determinato nelle scuole.

Inoltre, per quanto riguarda il personale non scolastico, impiegato a vario titolo per progetti promossi dalle scuole a vantaggio degli alunni, il relativo certificato generale del casellario giudiziario potrà essere richiesto alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di riferimento, Ufficio locale del Casellario giudiziale, anche via internet utilizzando software specifici per l’attivazione della procedura CERPA.

Intanto, con la presente, è chiesto a tutto il personale supplente, annuale  e temporaneo, oltre al personale non scolastico non di ruolo presso il MIUR che lavora in progetti della scuola, la dichiarazione sostitutiva di certificazione in attesa che lo stesso personale produca il certificato originale.

Si tratta di un’autocertificazione in cui il lavoratore dovrà dichiarare l’assenza a suo carico di condanne per taluno dei reati di cui agli articoli 600-bis, 600-ter, 600-quater, 600- quinquies e 609-undecies del codice penale, ovvero dell’irrogazione di sanzioni interdittive all’esercizio di attività che comportino contatti diretti e regolari con minori.

Il Dirigente Scolastico

f/to  dott. DEL VECCHIO Ignazio



 
Variazione orario IPSIA.

Per sopraggiunti impegni dei docenti in orario, si trasmette il nuovo orario della sede IPSIA, che andrà in vigore dal 17/03/2014. Si prega di prenderne visione.

Scarica nuovo orario IPSIA

 

 


VAIRANO PATENORA 14/03/1997

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

f.to IGNAZIO DEL VECCHIO


 
GIORNO DI RICEVIMENTO

Leggi tutto...

 
ORARIO DEFINITIVO IN VIGORE DAL 21/10/2013

I.P.S.E.O.A.

I.T.I.

I.T.E.

ODONTOTECNICO

I.P.S.I.A.

I.P.S.E.O.A. SERALE

 

 

 
PERMESSI per ASSISTENZA DISABILI. Indicazioni.

Leggi tutto...

_____________________________________________________________________________

 
Incompatibilità e libera professione.

Leggi tutto...

_____________________________________________________________________________

 
VIGILANZA ALUNNI. Rinnovo indicazioni.

Leggi tutto...

_____________________________________________________________________________

 
Utilizzo Laboratori, Officine, Aule speciali e multimediali, palestra, palatenda e campi esterni, oltre che dell’Aula Magna.

Leggi tutto...

_____________________________________________________________________________

 
Docenti su posto di sostegno. Orario provvisorio delle attività educativo-didattiche di sostegno.

Leggi tutto...

_____________________________________________________________________________

 
Autorizzazione allo svolgimento della libera professione per l’anno scolastico 2013/2014. Modello di richiesta.

Leggi tutto...

_____________________________________________________________________________

 
Disposizioni per le attività nei Plessi. Comunicazioni agli Studenti. (Copia da conservare nel registro di classe)

Leggi tutto...

____________________________________________________________________________

 
NOMINA DEI RESPONSABILI PER LA VIGILANZA SUL “DIVIETO DI FUMO”.


IL DIRIGENTE SCOLASTICO

• Visti gli Atti d’Ufficio;

• Attesa la legge 16 gennaio 2003 n. 3 art. 51 “tutela della salute dei non fumatori”, Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 23 dicembre 2003 “attuazione dell’art. 51 comma 2 della legge 16 gennaio 2003, n. 3, come modificato dall’art. 7 della legge 21 ottobre 2003, n. 306, in materia di “tutela della salute dei non fumatori”;

• Vista la Circolare 17 dicembre 2004 “indicazioni interpretative e attuative dei divieti conseguenti all’entrata in vigore dell’art. 51 della legge 16 gennaio 2003, n. 3, sulla tutela della salute dei non fumatori”;

• Vista la legge anti-fumo (Legge 16 gennaio 2003, n. 3) che ha l'obiettivo di tutelare la salute dei non fumatori e in particolare delle fasce più deboli della popolazione ovvero donne incinte e bambini;

• Atteso che le sanzioni per coloro che non rispettano il divieto di fumo sono multe da € 27,50 a € 275,00; che le sanzioni raddoppiano se la violazione avviene in presenza di donne incinte e bambini di età inferiore ai 12 anni e che i responsabili che non fanno rispettare i divieti e non denunciano il cliente o l'utente trasgressore rischiano sanzioni da € 220,00 a € 2220,00;

• Atteso che l’art. 3 e 4 suindicata Circolare prevede l’individuazione, da parte dei dirigenti preposti alla strutture Amministrative e di servizio, di funzionari e/o responsabili incaricati di procedere, in ciascuna di esse, alla contestazione di eventuali infrazioni, di verbalizzarle e di riferirne alla Autorità competente;

• Visto che occorre provvedere alla individuazione dei suddetti responsabili, in conformità alla disposizione della cennata Circolare;

• Viste le vigenti disposizioni normative e contrattuali,

DECRETA

per i motivi indicati in narrativa e qui espressamente richiamati, ai sensi della  Legge 16 gennaio 2003, il Direttore Sga, i responsabili di plesso e i coordinatori di classe, dipendenti di questa Istituzione Scolastica, sono incaricati per l’a.s. 2013/2014 della vigilanza e dell’accertamento delle infrazioni al “divieto di fumo” come previsto dalla normativa.

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

(dott. DEL VECCHIO Ignazio)



 
ASSENZE INGIUSTIFICATE del Personale. Comunicazioni.

Dall’anno scolastico 2000/2001 (1.9.2000), l’assenza ingiustificata rientra nelle competenze del dirigente scolastico per effetto del decentramento scolastico di cui all’art. 14 del DPR n. 275 dell’ 8.3.1999.

L’assenza ingiustificata, una volta accertata, previo specifico provvedimento formale, comporta non solo la perdita della retribuzione (1/30 per ogni giorno), ma anche la perdita dell’anzianità pensionistica, previdenziale, di carriera e a ogni altro fine (ferie e tredicesima mensilità), come accade per l’aspettativa per motivi di famiglia; salvo, a secondo dei casi concreti, l’eventuale provvedimento disciplinare o la denuncia penale (deliberazione della Sez. Controllo Corte dei Conti n. 1113 del 18/11 e dell’ 11/12 1980).

Di fronte ad un’assenza ingiustificata, il dirigente scolastico contesta l’assenza al docente, valuta le eventuali giustificazioni con le necessarie documentazioni che il docente dovrà presentare entro 5 giorni dalla contestazione e infine emana il relativo provvedimento di assenza ingiustificata che in premessa deve essere ampiamente motivato.

Affinché il decreto di assenza ingiustificata produca i suoi effetti economici, esso dovrà essere comunicato alla Direzione Provinciale del Tesoro competente al pagamento della retribuzione per gli adempimenti di competenza (effettuazione delle trattenute), ai sensi dell’art. 9 comma 1 e dell’art. 10 comma 2 lettera a) del DPR 20.2.1998 n. 38, inoltre il medesimo decreto deve essere inserito nel Sistema informativo del Ministero del MPI.

Un’assenza ingiustificata, prolungata oltre certi limiti temporali e posta in essere con determinate modalità o affermazioni da cui si evinca la volontà del docente di abbandonare il servizio, dà luogo alla procedura della decadenza (D.lgs .297/1994 artt. 551 e 604 che rinvia all’art. 127 lettera c) del DPR 10.1.1957 n. 3).

Con il DPR n. 62/2013 – Regolamento recante il codice di comportamento dei dipendenti pubblici – si rafforza la norma del novellato art. 54 del D.L.vo n. 165/2001, comma 3, che testualmente prevede: “ La violazione dei doveri contenuti nel codice di comportamento, compresi quelli relativi all’attuazione del Piano di prevenzione della corruzione, è fonte di responsabilità disciplinare (…)Violazioni gravi o reiterate del codice comportano l’applicazione della sanzione di cui all’art. 54 quater, comma 1”. In buona sostanza, è stata estesa l’ipotesi di licenziamento introdotta dalla c.d. riforma Brunetta di cui al D.L.vo 150/2009 per i casi di gravi o reiterate violazioni del codice.

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

(dott. DEL VECCHIO Ignazio)



 
CALENDARIO SCOLASTICO as 2013-2014

Leggi tutto...

 
Proclamazione degli ELETTI del CONSIGLIO di ISTITUTO triennio 2012/13 – 2013/14 -2014/15.

Leggi tutto...

 
Elezione e nomina dei Componenti del CONSIGLIO di ISTITUTO triennio 2012/13 – 2013/14 -2014/15.

Leggi tutto...

 
26 ottobre 2012: Anniversario del 152mo dello Storico Incontro. Disposizioni.

Leggi tutto...

 
Verbale della riunione di coordinamento per l’approvazione delle graduatorie definitive delle istanze di partecipazione ai progetti PON relativi all’Azione C-5-FSE03_POR_CAMPANIA-2012-340

Leggi tutto...

 
Secondo Collaboratore del DS con funzioni sostitutive del DS. Nomina.

Leggi tutto...

 
Nomina di PREPOSTO alla Sicurezza (art. 19 T.U. n. 81/2008).

Leggi tutto...

 
Regolamento di disciplina. Organo di Garanzia. NOMINA.

Leggi tutto...

 
COMUNICAZIONE PEC ISTITUTO

Leggi tutto...

 
Posso pubblicare un articolo sul sito?

Leggi tutto...
 
Cosa devo fare per registrarmi ?

Leggi tutto...
 
Quante volte va eseguita la registrazione ?

Leggi tutto...
 
A cosa serve la registrazione ?

Leggi tutto...